Chi Siamo

CANI SOCIALI di Elena Gori è un’impresa individuale che si occupa di promuovere il coinvolgimento della relazione uomo-animale in ambito socio educativo come parte integrante del programma di recupero, mantenimento e riabilitazione rivolto a persone portatrici di handicap, di disagio, emarginati.

CANI SOCIALI, nella figura di Elena Gori e dei suoi cani, si occupa di erogare servizi di Pet Therapy, Programmi Assistiti con Animali, con l’impiego di cani appositamente educati e socializzati (cani sociali) e di conduttori qualificati; presta, da molti anni, il suo servizio presso Residenze Sanitarie Assistenziali, Centri Diurni per Disabili, Residenze Sanitarie per Disabili. Inoltre promuove e collabora in progetti di Educazione Assistita dagli Animali presso Scuole dell’Infanzia – Primarie – Secondarie, Scuole Speciali ed Associazioni a carattere sociale.

CANI SOCIALI si occupa anche di divulgare il corretto rapporto uomo-animale attraverso incontri informativi e momenti didattici rivolti a bambini ed adulti.
Nel corso degli anni il lavoro svolto da CANI SOCIALI è stato oggetto di studio di alcune tesi universitarie in seguito a percorsi formativi di tirocinio.

CANI SOCIALI segue le metodologie evidenziate dal Master in “Attività e Terapia Assistita con l’ausilio dell’Animale” Facoltà di Medicina e Chirurgia e di Veterinaria, Università di Perugia.

Tale impresa è stata fondata dalla dott.ssa Elena Gori nell’ottobre 2002, dopo aver collaborato per diversi anni con associazioni che si occupano d’interazione uomo-animale e a seguito alla vincita del finanziamento Bando Donna Crea impresa-Misura A della Provincia di Milano (classificata al nono posto su mille richieste presentate). È iscritta dal 21/10/2002 alla Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Milano con la qualifica di piccolo imprenditore.

Il Team

Elena Gori

 

Fondatrice e titolare della ditta individuale CANI SOCIALI. Impresa di servizi socio/educativi assistiti da cani sociali di mia proprietà e preparati da me. Tale Impresa è stata scelta, classificata fra i primi dieci, e finanziata dal bando “Donna Crea Impresa” promosso dalla Provincia di Milano. 

Svolgo a livello professionale Interventi Assistiti con Cani Sociali presso Strutture Socio Assistenziali e Scuole.

Hermann

 

Detto: Hermanello, cane bello

Nato: in Sicilia, il 1 marzo del 2009

Professione: Cane Sociale coinvolto in progetti di pet therapy

Razza: Golden Retriever, cane da caccia specializzato nella caccia ai biscotti e alle coccole.

Sesso: maschio, capo branco

Peso: 42 kg

Portamento: Hermann è ricoperto da una folta pelliccia di color focato, ha una macchia bianca sul capo, come pure il pelo della pancia. Le zampe sono possenti e lunghe, alcuni polpastrelli sono rosati. Le orecchie sono pendenti ed è una “lotta” pulirgliele!

Gli occhi sono grandi, rotondi, di color castano chiaro. Presenta una possente dentatura, i canini sono leggermente consumati, tipico della sua età. Hermann ha una bellissima coda a forma di sciabola che si muove quando è felice.

Carattere: Hermann è un cagnone pacifico e pacato; quando entra in una stanza porta con sé una contagiosa serenità. Si muove con passo elegante e sinuoso.

Al lavoro è ubbidiente: vige la regola “Hermann preferisce i biscotti ai leprotti”, ma quando si tratta di inseguire qualche lepre o fagiano in campagna non ascolta alcun richiamo se non quello della sua natura di predatore.

Vezzi: adora rimanere sdraiato sull’erba a prendere il sole per ore. È ghiotto di kiwi e non perde occasione per leccare il vasetto dello yogurt. Ama mangiare biscotti per cane anche fuori pasto e si posiziona in cucina quando si preparano le pietanze, nella speranza che cada qualche molecola di cibo sul pavimento. Se ciò che gli viene proposto non gli interessa, dorme, o fa finta. Adora giocare con gli altri cani che fanno parte del suo branco. Quando corre in campagna si butta nei canali anche in inverno e se c’è del letame o un pesce putrefatto ci si rotola con estrema goduria!

Disprezza: fare lo shampoo e pulire le orecchie. Odia ogni forma di profumo, che non sia letame o pesce morto. Quando capisce che è ora dello shampoo si nasconde sotto la poltrona nella speranza di non essere visto, ma non si rende di avere un sederone con una immensa coda!

Ai baci preferisce le carezze.

 

Bolt

 

Detto: James, James Bolt; oppure anche “nanetto malefico”, per via delle marachelle che combina!

Nato: a Saronno il 1 settembre del 2011

Professione: Cane Sociale coinvolto in progetti di pet therapy

Razza: “misto fritto”: ricorda lo Shih Tzu, razza di origine cinese cresciuta per proteggere i templi tibetani (il leone del Tibet).

Sesso: maschio, che vorrebbe essere il capo branco

Peso: circa 5 Kg

Portamento: il suo manto è a macchie multicolori: nero, bianco, marrone e grigio. Bolt si serve di un parrucchiere particolare, la sua padrona, che lo toeletta come se fosse in partenza per il militare. Il pelo intorno alla bocca è di color marroncino: una volta una signora ha chiesto se per caso Bolt fumasse il sigaro! Gli occhi sono due bottoni di color marrone scuro, il tartufo è nero lucido e spicca sul suo muso corto. I denti sono storti, ma in grado di essere usati in occasioni come addentare l’osso o pizzicare le zampe dei cani rivali. Bolt si muove saltellando; grazie alle sue possenti zampe corte compie salti alti più di lui, raggiungendo il divano o il grembo dei suoi amici umani.

Carattere: è un cane testardo e determinato, ma può essere molto dolce e affettuoso. È un gran giocherellone, adora farsi inseguire dai suoi compagni di branco. È un gran cacciatore, coraggioso ed impavido, ma a volte non tiene conto della sua piccola dimensione e si mette in situazione di pericolo… come quella volta che si è infilato nella tana di una nutria con l’intento di defraudarla.

Se individua una traccia con il suo olfatto molto sviluppato si mette a correre come una saetta proprio come Usain Bolt, l’uomo più veloce del mondo!

Piccolo……. ma sa il fatto suo!

Vezzi: appena scorge la possibilità di evadere dal suo giardino Bolt si intrufola nel pollaio della cascina vicina. Le galline non lo temono: sono più forti e grosse di lui. Adora giocare con le palline morbide o con pezzi sonori che mastica tenacemente. Adora i biscottini, la carne trita e non vuole essere disturbato mentre mangia.

Disprezza: le forbici e la tosatrice e cioè ogni strumento che serve per tenerlo in ordine. Appena capisce che la sua padrona indossa la veste di parrucchiere per cane…. Non ce né per nessuno…. Si nasconde sotto il divano e si rifiuta categoricamente di collaborare per la sua pulizia.

Ciaca Bum

 

Detta: “portinaia chiacchierona”, perché si posiziona davanti alle porte ed abbaia ai gatti e al postino. Controlla ogni movimento, perfino quelle delle lucertole. Detta anche “sedere basso” o “bionda”.

Nata: a Perugia il 20 agosto del 2008.

Professione: oltre a fare la portinaia, è un cane sociale coinvolto in molti progetti di pet therapy.

Razza: golden retriever, cane da caccia specializzato nella caccia ai topini e alle lucertole.

Sesso: femmina, capo branco

Peso: 26 kg

Portamento: Ciaca si muove con molta eleganza, ha un portamento quasi regale in accordo con il suo nome che trae origine da un re africano (Shaka zulu).

Il suo mantello è molto folto e color miele, ha due enormi occhi scuri che non fanno paura, ma esprimono gentilezza dell’animo. Non ama essere abbracciata e non gradisce le carezze sulla coda poiché anni fa, giocando con Hermann, si è rotta una delle ultime vertebre. Adora farsi massaggiare la zona della cervicale e spesso si posiziona con il capo chino appoggiato sulle tue ginocchia.

Carattere: è un cane molto determinato, nella vita di branco sociale ascolta solo Hermann. Il suo posto preferito è la soglia delle porte, per poter controllare ogni movimento dentro e fuori casa. Se qualcosa non la convince, abbaia… Abbaia anche quando la sua padrona è in ritardo con la cena. Adora lavorare e le piacciono le persone gentili e delicate che la riempiono di attenzioni.

Vezzi: una delle missioni di Ciaca bum è rubare le ciabatte della padrona e nasconderle. A volte le rosicchia con l’intento di creare una nuova linea di calzature aperte….. modelli estivi!

Altra sua passione e scotennare le palline da tennis e i legni.

Disprezza: l’acqua in ogni sua forma, che sia di mare, di lago, di fiume e di canale. Quando capisce che è l’ora dello shampoo, diventa una statua di pietra ed è restia a collaborare.

 

Miss Marple

 

Detta: “venere nera”, “la furbetta”, “rompiscatole” e “zampalunga”.

Nata: a Varese il 2 luglio 2010

Professione: Quando ne ha voglia, si trasforma in un cane sociale coinvolto in molti progetti di pet therapy.

Razza: flat coated retriever

Sesso: femmina

Peso: 32 kg

Portamento: Marple si muove in modo elegante, sembra una modella sulla passerella durante una sfilata di alta moda. Adora correre e buttarsi nell’acqua e con qualsiasi condizione climatica. Nell’acqua sembra un delfino impazzito: si butta nelle onde e cerca di portare a riva le boe!!!!
Quando non vuole fare una cosa, come lo shampoo o andare a dormire, si trasforma in una statua di sale e non c’è verso di smuoverla.
Ha uno sguardo che ti ipnotizza, i suoi occhi esprimono tanta dolcezza… ma anche molta furbizia! Capita a volte che ti guardi con amore e tenerezza, in realtà sta cercando di capire in che modo ottenere un premio.

Carattere: Marple è una grande egocentrica, ficca il suo lungo muso in tutte le situazioni. È attenta, curiosa e molto intelligente. Dovete sapere che Marple un giorno ha svaligiato la dispensa pappandosi tutto quello che era di sua preferenza dopo aver osservato attentamente la sua padrona mentre riponeva la spesa. Adora essere coinvolta nella caccia al tesoro ed bravissima a trovare gli oggetti nascosti. Quando ne trova uno lo mostra come un trofeo per essere gratificata e lodata proprio come una vera Diva! 

Vezzi: Adora essere coccolata, si sdraia a terra a pancia all’aria e ti chiama con la sua zampa se smetti di coccolarla. Come molti cani,  non le piace essere abbracciata e baciata: è lei a decidere se abbracciarti e leccarti.  Marple è un cane molto fisico: se ti siedi per terra, si siede sulle tue gambe; se ti siedi sul divano, si siede accanto; se ti sdraia a letto, cerca di buttarti giù e di prendere tutto il piumino!

Disprezza: tutto quello che non le interessa… e non fa una piega. Qualche volta bisognerebbe prenderla come esempio!!!!

Bubble

 

Detta: Bubulicchi, Babi e Bubble gum!!

Nata: a Castelvetro Piacenitino il 23 febbraio 2016

Professione: pian piano sta imparando ad essere un cane sociale coinvolto in progetti di pet therapy.

Razza: golden retriever

Sesso: femmina

Peso: 28 kg

Portamento: è una bella cucciolona, piano piano l’andatura incerta e un po’ goffa si sta trasforma in passo deciso. Adora correre nei campi e tuffarsi nei canali con i suoi compagni di branco. Il suo passatempo preferito è inseguire Bolt e prenderlo per la coda… povero Bolt… Un’altra passione è quella di scavare buche in cerca di talpe.
Quando non conosce qualcosa si intimorisce, ma con l’aiuto dell suo branco riesce a vincere la sua inesperienza.
È ghiotta di biscotti: appena sente che il barattolo viene aperto non c’è talpa che tenga, arriva di corsa e ti guarda con occhioni tondi e scuri per ottenere una leccornia canina!

Carattere: vivace e giocherellona. È innamorata della natura: osserva ogni cosa, ogni foglia che si muove ed insegue le farfalle. Le piace imparare cose nuove, nuovi comandi ma non vuole fare troppa fatica… un po’ si studia ma poi si va a giocare con gli altri.
Gioca molto con Hermann: fanno finta di fare la lotta, si rincorrono e si rotolano sul prato. Cerca di rubare i giochi a Ciaca, ma non ci riesce perché è lei il capo.

Vezzi :le coccole sono molto gradite: si sdraia sulle tue gambe e si trasforma in un gattone in cerca di attenzione. Le piace mangiare, quando si prepara la ciotola della pappa, lei inizia a danzare in tondo e corre nel suo punto della stanza per mangiare tutto in breve tempo e andare a controllare se gli altri cani hanno lasciato qualcosa nelle loro ciotole.

Disprezza: non le piace essere lavata e spazzolata, soprattutto se si tratta di togliere i nodi nella coda. Non sopporta i rumori forti: se la sua padrona ascolta la musica ad alto volume, Bubble guarda le casse con aria interrogativa.

 

Old friends

Ho avuto l’onore di poter vivere e condividere il mio lavoro con loro